Recommended if You Like
Muse Massive Attack Jeremy Soule

Genres You Will Love
Moods: Featuring Piano Moods: Out-and-Proud Classical: Piano solo Rock: Adult Alternative Pop/Rock Rock: Industrial Rock

By Location
ITALY

Andrea Maria Ottavini

Andrea Maria Ottavini nasce il 6 Novembre 1990 ad Ascoli Piceno. La sua attività musicale inizia all'età di 7 anni con il coro scolastico "Piccole Voci" per poi continuare, qualche anno dopo, con il suo ingresso nel coro "La Corolla" di Ascoli Piceno di cui è stato, fino all'Aprile 2009, uno dei membri della sezione giovanile maschile ed uno dei più anziani dell'intero gruppo. All'età di 13 anni inizia lo studio del pianoforte con il M° Mario Giorgi e inizia a scrivere le sue prime composizioni come autodidatta. Fra i tanti risultati ottenuti, oltre alla grandissima quantità di premi ricevuti con il coro, figurano il 3° premio nella categoria D del Concorso Nazionale di Esecuzione Pianistica "Giulio Rospigliosi" - Lamporecchio nel 2006 (come pianista), il premio come "Miglior Tastierista" al Music Hope 2010 (rassegna musicale per giovani band) ed il primo premio (Targa "Natale...in Musica") nella sezione musica del Premio Nazionale di Poesia "Natale" - Città di Tremestieri Etneo a cavallo tra il 2007 ed il 2008 (come compositore). Come pianista, è interprete di un vasto repertorio che spazia dai classici (Mozart, Beethoven, Schumann e Liszt fra i suoi preferiti) fino ad un repertorio più moderno e di diverse etnie (Uematsu, Taro, Allevi, Jarrett e, recentemente, Yiruma). Per quanto riguarda la composizione il suo stile è variato notevolmente nel corso degli anni. Nei primi anni, scrisse composizioni principalmente per flauto didattico o gruppo di flauti didattici (Suite Italiana) e pianoforte solo con uno stile essenziale ed ingenuo. Il primo cambiamento radicale lo si ha nel 2006 con la stesura di brani come lo Studio op.55 n.1 per pianoforte e la versione originale del Ritratto n.4, sempre per pianoforte e, qualche mese dopo, arrangiata per piccola orchestra. Nel Febbraio 2007 viene rilasciata e poi successivamente pubblicata su Soundclick la raccolta di pezzi per pianoforte "Ritratti", in versione originale ed inedita. Ennesimo cambio di stile si ha nell'estate del 2007, più maturo e dalle tinte più oscure, liberandosi da ogni schema. Di questo periodo sono la Reverie op.70 n.1 per coro a tre voci miste (composizione che ha permesso al compositore di vincere la Targa "Natale...in Musica"), la "E/F Song" per pianoforte, il piccolo poema sinfonico "Love Story" e la Requiem Reverie per orchestra d'archi. Nell'estate del 2008 inizia i lavori per il suo primo progetto discografico ufficiale, "Square", un concept-album in cui sono raccolti i pezzi più belli finora scritti (tra cui spiccano il Ritratto n.4 per orchestra, finalmente dotato del titolo "Serenity", la Reverie op.70 n.1 (A Christmas Lullaby Without Words) e la Requiem Reverie) più due brani scritti per l'occasione: "The Falling" e "Heaven", quest'ultimo, primo brano ad impiegare l'utilizzo di uno strumento elettronico: il sintetizzatore. Nel Novembre 2008, il compositore lavora ad un nuovo progetto chiamato "The End Of The World" in cui si troverà, per la prima volta, l'uso di strumenti tipici della musica classica con quelli della musica rock, metal e con uno scorcio sulla musica house. Attualmente, i lavori su tale progetto sono sospesi come anche su altro materiale. Nel Novembre 2009, il compositore rilascia una nuova versione del brano "Angelus Qui In Terra Descendit" per orchestra dichiarandolo come suo ultimo (per ora) sforzo di scrittura classica. Nel Febbraio 2010, riprende i lavori sul suo progetto "The End Of The World" e ufficializza il primo singolo, "Underground (Don't Stop)". Dopo aver rilasciato i singoli "Underground" e "Angelus qui in terra descendit", i lavori su "The End of The World" ritornano in pausa per dedicarsi all'uscita di un nuovo album di pianoforte solo: "Pictures". Il doppio album, che contiene gli originali Ritratti più altri 9 ritratti inediti, esce worldwide il 6 Novembre 2010, giorno del ventesimo compleanno dell'autore. alla cui festa viene presentato il disco suonando dal vivo i brani "La diva del teatro", "La Piccola Virtuosa" (entrambi tratti dall'album appena uscito) e "Helena" di Giovanni Allevi, tratto dall'ultimo album "Alien". Ottiene per 2 anni consecutivi nel 2010 e nel 2011 il premio come "Miglior Tastierista" al Music Hope. Nel 2012 suona alla Rocca Medievale di Arquata in un concerto nell'ambito di una esposizione immanentista di Diego Pierpaoli, suonando la prima parte della "Figurata per suoni" dello stesso Pierpaoli e presentando il nuovo pezzo pianistico "Dark Moonlight". Attualmente studia pianoforte classico con il M° Anna Maria Piva ed insegna pianoforte presso la Muse's Modern Music School di Massimo Carloni.

E' membro di:

Motette Blues (dal 2010) - pianista, cori (dal 2011)
Ten O'Clock (2009 - 2011) - tastierista, songwriter, arrangiatore, voce
Mius - Muse Tribute Band (dal 2011) - cantante, tastiere
Feast of Friends - The Doors Tribute Band (2008 - 2010) - tastiere, cori
mADGear (2010) - voce, songwriter, arrangiatore
Antimateria (2010) - voce, keybass, songwriter