Recommended if You Like
Club Dogo Emis Killa Fedez

Genres You Will Love
Moods: Mood: Funny Hip-Hop/Rap: Old-School Rap Pop: Italian Pop

By Location
Switzerland

Links
Facebook Web Site Twitter YouTube

Gibi

Il mio nome d'arte è GiBi.

Perchè "GiBi":

Il sopranome "GiBi" è nato per caso qualche anno fa ai tempi delle medie (all'incirca nel 2009),
questo perché da sempre il mio colore preferito è il verde, e appunto alle medie ho avuto un periodo in cui mi vestivo molto di verde (felpa, scarpe, zaino,...).
Facendo ciò venivo visto come "il ragazzo verde", tradotto in inglese "Green Boy".
Personalmente "Green Boy" mi sembrava un banale-patetico nome da supereroe, ma grazie al grande aiuto di una grande persona che mi ha sostenuto più di tutti (e che mi sostiente tutt'ora), decisi di sfruttarne le iniziali maiuscole "GB".
Ovviamente il nome "GB" è quasi impronunciabile, quindi decisi di introdurre le due "i" per facilitarne la pronuncia, mantenendo sempre le due iniziali maiuscole.
E da qui naque "GiBi"!

Biografia:

GiBi, all'anagrafe Matteo Maddes, nasce come un ragazzo comune con una grande passione per la musica.
All'età di soli sei anni, spinto anche dai genitori, iniziò a prendere lezioni di pianoforte (protratte per 5-6 anni) e successivamente di batteria (protratte per 4 anni). Inizialmente non aveva un genere musicale preferito, e di conseguenza ascoltava pressoché tutto quello che gli veniva "proposto". Arrivati i 12 anni, iniziò ad affinarsi ad un unico genere musicale che lo ispirava particolarmente: rap/hip-hop (il suo primo vero artista-ispiratore è stato uno dei più grandi rapper “old school” della
scena rap italiana: Bassi Maestro). Nel corso degli anni la passione per questo genere musicale lo porta ad ascoltare e scoprire vari artisti della scena rap (italiana), e più in là lo spinge a provare a scrivere testi suoi (attorno al 2010). I testi scritti in quegli anni erano più che altro pensieri personali o emozioni provate, ma non si potevano definire "canzoni" vere e proprie. A settembre 2011, decise di iniziare il progetto "album" (composto da dieci tracce) e il brano che spronò la scrittura di tutti gli altri fu "Fatti forza!" (scritto e dedicato ad un caro amico dopo la scomparsa del padre).Un punto interrogativo importante di questo progetto era se attuare “collaborazioni” con altri artisti (sempre della scena rap ticinese). Infine si scelse di lavorare individualmente poichè c'è la convinzione che solo ascoltando una produzione creata integralmente da un unica persona, si potranno dedurre le sue vere potenzialità. In futuro, se la pubblicazione del disco dovesse avere un riscontro positivo, si potrà pensare a collaborazioni. La stesura dei testi si prolungò molto nel tempo, e questo fu dovuto a svariati imprevisti e complicazioni. La data di uscita prevista, comunicata in via ufficiosa, è per: dicembre 2012.

Pensiero personale:

Penso che la musica è un vero e proprio mezzo di comunicazione. Al giorno d’oggi è possibile ascoltarla con molti dispositivi: la diffusione è veloce ed efficiente. Secondo me il genere “rap/hip-hop” è uno dei migliori in fatto di comunicazione diretta, perché grazie ai suoi testi “parlati” sembra quasi un discorso tra artista ed ascoltatore. Scrivere testi in cui qualcuno potrebbe rispecchiarsi o semplicemente suscitare emozioni è per me una grande soddisfazione. Vedere prendere forma una canzone.. o addirittura un intero album!