Recommended if You Like
Norah Jones Paolo Conte Tom Waits

Genres You Will Love
Jazz: Swing/Big Band Moods: Type: Acoustic Folk: Folk-Jazz

By Location
ITALY

Links
Quintetto Petrov

Quintetto Petrov

Il progetto "Quintetto Petrov" nasce nel 2004 dalla volontà di Bernardo Carlucci (contrabbasso e voce) e Fabio Branchesi (chitarra acustica e voce) di esprimere la loro musica in chiave prevalentemente acustica, influenzati dalla carica del swing, da qualche modesta sfumatura jazz e dalle calde atmosfere del folk. Lo stile affluisce in una musica fresca tutta nuova dove i brani non si racchiudono in un unico genere ma si concretizzano in un'entità nevralgica tutta da ascoltare.
L'idea prende forma un anno dopo con l'entrata nella band di Lucio Buselli (batteria) che spazzola il genere ritmando i primi due brani (Trumpet e Real Sogno) i quali crescono e si plasmano anche attorno al suo stile.
Continuano a nascere nuove canzoni e a seguire si unisce alla formazione Luca Zampetti (Sax e Clarinetto) il quale carica i pezzi con tappeti, melodie frizzanti e colori delicati.
A completare la miscela si aggiunge Aleksandr Nekrasov (chitarra elettrica) che graffia i brani con suoni sovietici, morbidi e valvolari iniettando nuova carica alla formazione.
Nel giro di un anno la band completa tredici pezzi, dieci dei quali andranno a comporre il primo album “Antico Antidoto”.
I “Petrov” preparano un repertorio di cover (dei grandi cantautori italiani) e pezzi propri riscuotendo un ottimo successo in feste, locali e manifestazioni con un impatto molto coinvolgente sul pubblico.
Alla fine dell'estate del 2005 ad un concorso nel quale il quintetto si piazza al primo posto avviene l’incontro con Graziano Ragni, Manager del Vallemania Recording Studio ma solo all'edizione del Sanremo Rock 2005, dove la band vince e si impone come rappresentante delle Marche nella serata conclusiva in diretta su Radio 2, viene firmata con Graziano una co-produzione.
Il Quintetto cambia forma all'inizio del 2011, con l’entrata nella formazione delle virtuose sei corde vintage di Cristiano Pascucci (chitarra elettrica) e delle travolgenti percussioni latine di Stefano Mezzanotte (percussioni), i quali sostituiscono gli uscenti Luca Zampetti e Aleksandr Nekrasov.
La formazione compone nel giro di pochi mesi nuovi brani inediti, ingredienti che andranno a comporre il nuovo album "L'altra metà" insieme ai nuovi componenti Enrica Ippoliti (voce), Lorenzo Arteconi (sassofono tenore / flauto traverso) e Marco Lungarini (percussioni).