Bruno Renzi | Vita Vissuta

Go To Artist Page

Recommended if You Like
Chet Baker Paolo Conte Raphael Gualazzi

More Artists From
GERMANY

Other Genres You Will Love
Jazz: Piano Jazz Jazz: Modern Creative Jazz Moods: Featuring Piano
There are no items in your wishlist.

Vita Vissuta

by Bruno Renzi

Vita vissuta: amori perduti e l'eterno attaccamento alla vita, al sole, ai sapori. Musica che, come una freccia, raggiunge il cuore.
Genre: Jazz: Piano Jazz
Release Date: 

We'll ship when it's back in stock

Order now and we'll ship when it's back in stock, or enter your email below to be notified when it's back in stock.
Sign up for the CD Baby Newsletter
Your email address will not be sold for any reason.
Continue Shopping
available for download only
Share to Google +1

Tracks

Available as MP3, MP3 320, and FLAC files.

To listen to tracks you will need to either update your browser to a recent version or update your Flash plugin.

Sorry, there has been a problem playing the clip.

  song title
share
time
download
1. Stella che non brilla
Share this song!
X
2:27 $0.99
2. Non è più il tempo delle belle parole
Share this song!
X
3:51 $0.99
3. L´urlo del vento
Share this song!
X
4:02 $0.99
4. Non avrei vissuto più con te
Share this song!
X
4:40 $0.99
5. La lava cola
Share this song!
X
2:56 $0.99
6. Come uno struzzo
Share this song!
X
3:18 $0.99
7. Angeli ormai
Share this song!
X
4:04 $0.99
8. Ultimo avviso
Share this song!
X
4:13 $0.99
9. Lei
Share this song!
X
4:00 $0.99
10. Da quando ho te
Share this song!
X
4:45 $0.99
11. Che serata romantica
Share this song!
X
4:28 $0.99
12. Vita vuota
Share this song!
X
3:01 $0.99
preview all songs

ABOUT THIS ALBUM


Album Notes
Se facciamo una ricerca con Google, scopriamo che c'è un Bruno Renzi siciliano, psicologo e autore di libri, e c'è un Bruno Renzi di Aulla (Toscana), raffinato cantautore e pregiato tastierista. Il fatto che l'homepage di quest'ultimo sia in tedesco non sorprende: Renzi è attivo come maestro di musica e performer soprattutto in Germania, e più precisamente in Baviera, ove emigrò alcuni decenni or sono dopo essersi liberato dal giogo di un'azienda che dirigeva a casa propria.

Il Bruno Renzi Trio allo Schlachthof di Monaco di Baviera. Con Renzi: Jochen Enthammer (batteria) e Dave Lewis (basso)

Reggo tra le mani il suo Vita vissuta, album autoprodotto di qualità sorprendente. (Renzi e il suo trio si sono rivolti al migliore produttore e al migliore ingegnere del suono di loro conoscenza, e hanno inciso nel migliore studio della zona...) La prima impressione vale per la tecnica pianistica: ineccepibile. E i testi - prosaici ma tutt'altro che banali - mantengono ciò che promette il titolo del CD: la poesia della verità della vita. Trattasi, insomma, di un'opera romantica con background esistenziale. Toccante, e in parte allegra grazie alla sana autoironia che fa da contrasto al realismo della maturità.

Uno dei tanti poster che testimoniano dell'"attivismo" artistico di questo italiano emigrato

Vita vissuta: amori perduti e l'eterno attaccamento alla vita, al sole, ai sapori. Musica che, come una freccia, raggiunge il cuore.

Renzi è una figura davvero interessante, direi romanzesca. Un barista che, come d'incanto, si trasforma in un musicista serio e in gamba, apprezzato da tantissimi colleghi tedeschi (i quali lo convocano spesso come session man). Ma ha una lunga gavetta alle spalle. Mi racconta che imparò a suonare il piano da bambino, sotto le ali materne ("soprattutto musica classica"), e che poi, arrivato in Baviera e inaugurato un ristorante con la moglie e una coppia di amici, usciva ogni tanto dalla "gabbia" del bar per sedersi a un pianoforte a muro, rallegrando l'atmosfera e/o fornendo ai clienti che desinavano un soundtrack tranquillo e rilassato. Da lì ai primi concerti in terra teutonica il passo fu breve. Oggi è un richiesto artista di pianobar e, insieme al suo trio, si esibisce per piazze e locali.

Al jazz arrivò relativamente tardi - mi dice -, attraverso i contatti con "musici" tedeschi. Come si può arguire dal suo sito www.brunorenzi.de, è di casa in diversi stili. Specificatamente in Vita vissuta, abbiamo un pop raffinato, a tratti jazzato (ma anche no), che si alterna a canzoni (queste sì) tipicamente jazz ("Mi piace più Gualazzi che Paolo Conte", ci tiene a sottolineare). La sua voce? Piacevolissima. Io non ho difficoltà a paragonarla a quella di Chet Baker...

Il Merkur Online ha definito Renzi addirittura "geniale". Una cosa è certa: il suo swing è irresistibile

Vita vissuta: l'ideale per sognare, per rilassarsi, ma anche per riflettere.

Peter Patti


Reviews


to write a review